Riabilitazione dopo l’intervento chirurgico per l’alluce valgo

Posted on

Questo tipo di anestesia permette una chirurgia ambulatoriale di « day hospital », e il paziente puo uscire della clinica circa 3 ore dopo l’intervento.

Per questo motivo la tecnica deve essere eseguita da chirurghi esperti del piede sia in chirurgia tradizionale che in chirurgia percutanea. L’intervento in chirurgia percutanea per la cura dell’alluce valgo è tecnica operatoria di recente impiego e per ora non molto diffusa. Quali sono i vantaggi dell’intervento con chirurgia percutanea? Eventuale osteotomia della falange basale dell’alluce con sottrazione di piccolo cuneo osseo (osteotomia di Akin) qualora fosse necessario anche correggere l’inclinazione della falange ungueale. Da a una permette di individuare il grado di deviazione dell’osso prima di stabilire il tipo di intervento chirurgico che avrà il compito di correggere la malformazione. La convalescenza: dopo l’intervento di correzione di alluce valgo il callo osseo comincia a formarsi il giorno dopo l’intervento chirurgico e si completa dopo un anno. Altre volte invece si hanno parziali perdite di correzione con spostamento della vite e sviluppo di calcificazioni esuberanti che penalizzano e ritardano la buona guarigione del piede. L’alluce valgo è una deformità che coinvolge il primo dito del piede e che vede alla base della deformità la “varizzazione” del primo metatarso. L’alluce valgo colpisce molto più comunemente le donne ed è la prima causa di intervento chirurgico sull’avampiede.

Complicanze e sequele di un intervento chirurgico per alluce valgo alluce

  • ALLUCE VARO DOPO INTERVENTO PER ALLUCE VALGO
  • ALLUCE VARO DOPO REINTERVENTO
  • ALLUCE VARO DOPO INTERVENTO PER ALLUCE VALGO
  • ALLUCE VARO DOPO REINTERVENTO

L’intervento chirurgico può prevedere diversi tempi accessori a seconda della gravità del valgismo e della sintomatologia.

Infatti in questi pazienti è indispensabile una correzione anche del piattismo del piede attraverso tempi chirurgici a livello del retropiede, essenziali per il buon risultato dell’intervento. Torna in cima Per l’ alluce valgo c’è un nuovo intervento mininvasivo che non è doloroso e ha tempi di recupero rapidi. Con questo nuovo intevento chirurgico, i tempi di recupero sono dimezzati, non resta alcuna cicatrice vistosa e il dolore postoperatorio è molto meno intenso. Parliamo delle patologie del piede e della chirurgia percutanea con il dottor Massimo Drommi. L’alluce valgo è la patologia più diffusa del piede e una delle cause più frequenti di metatarsalgia (dolore all’avampiede), caratterizzata da una deviazione verso l’esterno dell’alluce rispetto al 1° metatarso. La mini invasività ha permesso di ridurre il dolore post chirurgico e i tempi di recupero post-operatorio, migliorando la funzionalità finale e quindi i risultati clinici. Queste ultime sono quelle che creano le maggiori difficoltà alla chirurgia correttiva dell’alluce valgo recidivo e che penalizzano il pieno recupero della funzione. L’alluce valgo ritorna anche con le recenti tecniche mininvasive come la Bosch e la percutanea se vengono eseguiti solo i tempi chirurgici scheletrici. Correzione definitiva di un alluce valgo recidivo – quarto controllo L’alluce valgo è una patologia che necessita, generalmente di un trattamento di tipo chirurgico.

INSUCCESSI E RECIDIVE CHIRURGIA PERCUTANEA DEL PIEDE: Cura alluce valgo, dita a martello, neuroma di Morton e metatarsalgia

  • Infezione;
  • Rigidità delle articolazioni delle dita dei piedi;
  • Guarigione dell’osso in posizione errata;
  • Ispessimento del tessuto cicatriziale;
  • Recidiva dell’alluce valgo, con necessità di un ulteriore intervento chirurgico.

Il trattamento dell’alluce valgo come già detto è di norma chirurgico e numerose sono le tecniche con cui viene eseguito l’intervento.

Video Quali sono i rischi dell’intervento chirurgico?

consente di ottenere i medesimi risultati dell’approccio chirurgico classico ma in modo meno invasivo e con tempi di recupero post-operatori molto più brevi. Le indicazioni alla chirurgia dell’alluce valgo sono pertanto rappresentate dalla deformità ingravescente con squilibrio biomeccanico, dalla metatarsalgia e dall’intolleranza alle calzature. Anche i tempi di recupero e il grado di soddisfazione del paziente sono sovrapponibili; tuttavia va considerato il costo nettamente superiore per le viti.

Operazione per alluce valgo: chirurgia percutanea

Video Quali sono i rischi dell’intervento chirurgico?

consente di ottenere i medesimi risultati dell’approccio chirurgico classico ma in modo meno invasivo e con tempi di recupero post-operatori molto più brevi. Le indicazioni alla chirurgia dell’alluce valgo sono pertanto rappresentate dalla deformità ingravescente con squilibrio biomeccanico, dalla metatarsalgia e dall’intolleranza alle calzature. Anche i tempi di recupero e il grado di soddisfazione del paziente sono sovrapponibili; tuttavia va considerato il costo nettamente superiore per le viti.

Operazione per alluce valgo: chirurgia percutanea

alluce valgo: chirurgia percutanea

  • 2° DITO FLESSO ESITO D’INTERVENTO PER DITO A MARTELLO
  • 2° DITO DOPO REINTERVENTO
  • ALLUCE ERETTO ESITO D’INTERVENTO PER ALLUCE VALGO
  • ALLUCE ERETTO DOPO REINTERVENTO

• Magnan B., Montanari M., Bragantini A., Bartolozzi P.(1997) Il trattamento chirurgico dell’alluce valgo con tecnica mini invasiva percutanea.

• Magnan B., Fieschi S., Bragantini A., Baldrighi C., Bartolozzi P.(1998) Trattamento chirurgico dell’alluce valgo con osteotomia distale percutanea del 1° metatarsale. La chirurgia dell’avampiede è utile ed efficace per trattare difetti del piede e delle dita come Alluce Valgo. Risolvere questo tipo di disturbi del piede oggi è possibile in modo veloce grazie alle tecniche e tecnologie avanzate della chirurgia dell’avampiede. Ad ogni modo, sia prima che dopo l’intervento, grazie a questo correttore per alluce valgo, potrai già notare dei miglioramenti e soprattutto alleviare il dolore! Questo almeno fino a quando non è stato commercializzato sul mercato mondiale ValgoSocks, il calzino che combatte l’alluce valgo senza intervento chirurgico. Inoltre l’intervento chirurgico rimuove il dolore e restituisce all’alluce il suo ruolo di propulsore durante la camminata. Le sedute di kinesiterapia possono far parte del trattamento medico dell’alluce valgo prima della chirurgia. Infatti sovvengono utilizzati mini accessi della grandezza di un millimetro per eseguire i tagli dell’osso e formare una nuova architettura del piede che permette di camminare senza dolore. Il trattamento non chirurgico può alleviare il dolore e il disagio causato da un alluce valgo, ma non può impedire che peggiori nel corso del tempo.

Alluce valgo correzione mininvasiva: tempi di recupero e post operatorio

Lo scopo della chirurgia è quello di alleviare il dolore e migliorare l’allineamento del vostro alluce.

A seguito di un intervento chirurgico, vi sono anche maggiori probabilità di avere problemi se il vostro alluce valgo si è verificato a seguito di un’altra condizione, come l’artrite reumatoide. Tuttavia, dopo aver subito l’intervento chirurgico, non vi è alcuna garanzia che il vostro alluce sarà perfettamente dritto o senza dolore. A seconda del tipo di intervento chirurgico necessario, questi mezzi di sintesi possono essere lasciati in sede oppure rimossi in seguito. Un buon motivo per non farsi condizionare dalle mode del momento riguardo l’alluce valgo e, soprattutto, per rivolgersi a chirurghi ortopedici con una prevalente esperienza nella Chirurgia del Piede. Le novità della tecnica percutanea e del sistema chirurgico PBS però sono abbastanza evidenti: • interventi mini invasivi, La tecnica PBS, sempre nel rispetto delle linee guida delle leggi della biomeccanica e della fisiologia del piede,  permette una concreta personalizzazione dell’intervento. L’intervento chirurgico è solo una delle fasi che compongono il Percorso PBS per la cura dell’alluce valgo. Oggi analizzeremo la soluzione di tipo chirurgico, scoprendo in che cosa consiste e quali possono essere  i rari ma possibili effetti collaterali dell’operazione. Si tratta di chirurgia percutanea, ovvero effettuata attraverso minuscole incisioni praticate sul piede all’altezza della deformità.

ANESTESIA CHIRURGIA PERCUTANEA DEL PIEDE: Cura alluce valgo, dita a martello, neuroma di Morton e metatarsalgia

Questo tipo di chirurgia è consigliato a persone che presentino reali problemi, e per le quali il dolore nel corso della camminata sia insopportabile al punto di invalidarne le azioni.

Queste ultime sono quelle che creano le maggiori difficoltà alla chirurgia correttiva dell’alluce valgo recidivo e che penalizzano il pieno recupero della funzionalità del piede. Questo disturbo può causare intenso dolore al piede nella parte anteriore e la formazione di una protuberanza alla base dell’alluce. Anatomia del piede Solitamente, quando si parla di alluce valgo ci si riferisce alla prominenza nella parte mediale (interna) della prima testa metatarsale e alla borsa che la ricopre. Se la borsite dell’alluce causa molto dolore e le scarpe provocano fastidio, l’ortopedico può consigliare un intervento chirurgico Dopo questo tipo di osteotomia è consentito camminare in una scarpa chirurgica dal giorno successivo all’intervento chirurgico. Il trattamento chirurgico pediatrico vede storicamente i chirurghi ortopedici italiani e spagnoli eccellere in questo campo, prima con la tecnica del “calcaneo-stop”, successivamente con l’endortesi. Questa vite induce uno stimolo propriocettivo correttivo nel piede del bambino; a distanza di tempo, dopo l’impianto, è richiesta nella maggior parte dei casi la rimozione della protesi. Il tipo di intervento chirurgico utilizzato dipenderà dal livello di deformazione, dalla gravità dei sintomi, dall’età del paziente e dalla presenza di altre condizioni mediche associate. Dopo l’intervento chirurgico, potrebbe essere necessario indossare un gessoo un’apposita scarpa post-operatoria, per mantenere il piede nella posizione corretta fino a quando le ossa non si sono consolidate.

Le complicanze della chirurgia percutanea o mini-invasiva nella correzione dell’ alluce valgo.

IL RECUPERO POST OPERATORIO Prima settimanaIl trattamento chirurgico viene eseguito di solito in regime day-hospital, non essendo necessario ricovero, anche in caso di procedura bilaterale.

Il disturbo principale lamentato nel piede affetto da valgo di alluce è generalmente dolore in corrispondenza della base dell’alluce, il bunion, ed alla pianta del piede. Le recidive e la comparsa di deformità post-operatorie nella chirurgia percutanea senza sintesi dell’alluce valgo sono fortunatamente un’evenienza assai rara; sono tuttavia possibili come per qualunque altra tecnica chirurgica.